Insalata di Polpo e Garganega Brut

L’insalata di polpo e patate con olive taggiasche è una ricetta facilissima da preparare. Potrete realizzare un piatto di pesce che renderà ancora più fresca e allegra la vostra estate.

La leggerezza del polpo, unita alla consistenza morbida e pastosa delle patate, con l’aggiunta del gusto forte e originale delle olive nere, rende questo piatto insuperabile nella sua semplicità e bontà. Da abbinare ad un calice di Garganega Brut fresco.

Ingredienti

– 1 kg di polpo

– 2 patate medie

– prezzemolo

– 1 spicchio d’aglio

– 2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate

– olio extravergine d’oliva

– pomodorini

– 1 limone

– pepe

– sale

Preparazione

Lavate con cura il polpo sotto l’acqua corrente. In una pentola portate a ebollizione l’acqua senza salarla, perché il polpo contiene già molto sale, quindi rischiereste di esagerare nei sapori.

Quando l’acqua bolle, immergete il polpo e lasciatelo cuocere per circa un’ora e mezza, finché non diventa bello tenero. State attenti a non cuocerlo troppo, altrimenti diventerà duro.

Finita la cottura prendete il polpo senza scolare l’acqua e lasciatelo raffreddare. Quando sarà tiepido cominciate a pulirlo. Con un coltello, eliminate le ventose e la pelle fino a che non diventerà completamente bianco. A questo punto tagliatelo a pezzettini e mettetelo in un recipiente. A parte mischiate l’olio extravergine con il succo di mezzo limone, una spolverata di pepe e condite il polpo con questa miscela.

Nel frattempo sbucciate le patate e tagliatele a dadini, fatele bollire nella stessa acqua di cottura del polpo, questa volta aggiungendo un cucchiaino di sale. Quando saranno pronte scolatele e versatele nel recipiente in cui avete messo il polpo. Aggiungete ilprezzemolo tritato, un filo d’olio extravergine, ancora il succo di mezzo limone e uno spicchio d’aglio.  Solo alla fine aggiungete una manciata di olive taggiasche denocciolate e i pomodorini.

Mettete tutto infrigo e lasciate riposare per 2-3 ore prima si servire. Quando portate in tavola, date ancora una spolverata di prezzemolo e di pepe e servitelo con del pane tostato.

 

Dal menù del Sestante

Castello, 4687 – Venezia

http://sestantevenezia.com/