IMPARIAMO A VERSARE IL VINO

Durante le degustazioni che offriamo nella nostra cantina, spesso ci viene chiesto qual è il modo migliore per servire il vino.

Tenere salda una bottiglia non è sempre facile.

Se la bottiglia è piena, va tenuta nel mezzo in modo da limitare lo sforzo e poter controllare al meglio il flusso di vino. A mano a mano che si svuota il baricentro si sposta: i sommelier e gli esperti spostano istintivamente la presa verso il basso.

Da non dimenticare mentre si serve che l’etichetta della bottiglia deve rimanere sempre visibile.

La regola dice che il bicchiere piccolo va riempito per un terzo e quello grande per un quarto; unica eccezione si fa per gli spumanti che possono arrivare quasi fino all’orlo del bicchiere. In tutti gli altri casi è meglio servirne poco alla volta.

Non è bene servire molto vino in un bicchiere piccolo,  facendo diventare il calice troppo pesante e facendo svanire il bouquet del vino. Anche servire in un calice troppo grande non ha senso poichè il bouquet non riesce ad arrivare alle narici dell’ospite perdendosi.

Ricordiamo inoltre che la temperatura di servizio non è meno importante della scelta del bicchiere: bere un buon vino troppo caldo o troppo freddo è come servirlo in una tazzina di caffè.

Per i nostri vini la temperatura consigliata è dai 10 ai 14 gradi.